Visione di gioco

Fischio d'inizio: il primo calcio al pallone, cercare con lo sguardo un compagno di squadra mentre si schiva un dribling l'avversario, un rapido colpo d'occhio attorno prima di fare un passaggio...

Azioni immediate fatte senza pensarci troppo su, già perchè bisogna essere reattivi, scattanti, determinati. 

Ma cosa accade se il pallone diventa sonoro e il principale senso da usare è l'udito? 


La sfida si fa interessante, con una benda sugli occhisi riscopre di avere altri quattro sensi non meno importanti e decisivi della vista. 

Niente paura, le regole sono le stesse, l'obbiettivo rimane fare un buon gioco di squadra e centrare la porta avversaria. 

Qualsiasi stimolo arriverà a noi in modo amplificato, le percezione dello spazio e delle distanze risulterà distorta. 

Senza accorgerci inizieremo ad orientarci in campo ascoltando le preziose informazioni che la palla sonora ci manda, le indicazioni del portiere vedente e le voci dei compagni.

Pronti ad un calcio con una nuova visione di gioco?