ANDARE OLTRE LA PERFORMANCE, la psicologia al servizio dello sport

Lo sport può essere un vero e proprio blocco di partenza da cui ricominciare dopo una diagnosi che pesa sull’autostima dei ragazzi e sull’equilibrio familiare.


Obiettivi, aspettative, regole da rispettare, integrazione in un gruppo, socializzazione… e quanti valori ancora potremmo attribuire allo sport?

Tanti, anzi tantissimi e questo è il motivo per cui possiamo affermare con convinzione che un ragazzo con disabilità che svolge attività fisica dimostra negli anni di sviluppare una maggior autonomia fisica e mentale, una consapevolezza ed una determinazione che si ripercuote positivamente sulla vita in generale.


Ma se da un lato lo sport incide favorevolmente sulla crescita dei nostri ragazzi, dall’altro è utile conoscere i limiti da rispettare affinchè gli allenamenti e le competizioni non diventino motivo di eccessiva pressione, caricando gli atleti di aspettative che potrebbero essere disattese.

Siamo una squadra: la società, i genitori, i tecnici, gli avversari, i compagni…

Tutti questi personaggi che gravitano intorno all’atleta devono poter dare uno stimolo adeguato al raggiungimento dell’obbiettivo principe: Divertirsi Migliorando Insieme!


Ebbene, se siete curiosi di approfondire questa tematica così articolata, non vi resta che iscrivervi agli incontri che abbiamo pensato per voi insieme alla Dott.ssa Anna Barlassina, in collaborazione con la Cooperativa sociale Frutto della Passione.


Quando: tutti i venerdì h18.30-20.30 (un venerdì per i genitori ed uno per gli atleti alternando le settimane a partire dal 4.02.2022)

Dove: Sede FreeMoving, Via San Gottardo 76, Monza

Costo: gratuito


Per info e dettagli scrivere a polisportivafreemoving@gmail.com o contattare Antonella al 333 722 38 49.


Vi chiediamo di farci pervenire le vostre adesioni entro venerdì 28 gennaio!


Vi aspettiamo!