top of page

GIOVANNINO D'ORO PER ANTONELLA INGA



LA GIOIA DI TUTTA LA POLISPORTIVA FREEMOVING


Il Giovannino d’oro 2023 assegnato ad Antonella Inga. Tra i cittadini benemeriti che il Comune di Monza premierà il prossimo 24 giugno ci sarà anche la fondatrice e presidente della Polisportiva Freemoving. Una grande gioia per tutta l’associazione.

La benemerenza cittadina da oltre 30 anni viene assegnata ai monzesi che si sono distinti nel mondo dell’impresa, della cultura, dell’arte, del sociale e dello sport in occasione delle celebrazioni per il patrono San Giovanni.

Un riconoscimento importante, che premia l’impegno di Antonella per l’associazione e per le persone non vedenti e la sua brillantissima carriera sportiva. I risultati di Inga hanno portato Monza ad alti livelli nello sport paralimpico, grazie alla conquista di diversi titoli italiani.

Antonella ha fatto dello sport lo strumento per conquistare autonomia, sicurezza e libertà e dei suoi risultati sportivi il volano per invitare anche altri a mettersi alla prova e ad “andare oltre”. Monza la premierà con altri cittadini benemeriti sabato 24 alle 12, in piazza Roma, in Arengario. Il sindaco consegnerà Ie onorificenze alla presenza delle autorità cittadine.

Il premio verrà assegnato dopo la messa solenne in Duomo anche alla memoria di Ernesto Galimberti, al bidello volontario Pietro Sciancalepore, al volontario Enrico Rossi. Premio Corona Ferrea al Corpo degli Alabardieri del Duomo di Monza. I premiati dell’edizione 2023 sono stati selezionati dall’apposita Commissione presieduta dal Sindaco di Monza, Paolo Pilotto e composta da Rosanna Meroni, Emanuele Cirillo, Vittorio Biassoni, Rosella Panzeri e dai Consiglieri Comunali Pierfranco Maffè e Ilaria Guffanti.

Grazie a coloro che hanno sostenuto la candidatura di Antonella. Invitiamo tutti a festeggiare con noi sabato in Arengario.

Il premio ad Antonella è anche un riconoscimento a tutti gli atleti, le guide, i soci e/o simpatizzanti di Freemoving.

Forza Antonella! Forza Freemoving!

E come dice sempre Antonella: bisogna crederci, sempre!

Comments


bottom of page